Il ruolo e il valore sociale dell’impresa distributiva: prospettive future e ritorno sui territori

Si è concluso con successo il convegno dal titolo” Il valore sociale delle imprese e il ritorno sui territori”, organizzato da D.IT Distribuzione Italiana che ha riunito a Bologna soci, fornitori e giornalisti.

La sessione si è aperta con un intervento introduttivo di Alessandro Camattari, Direttore Commerciale e Marketing, sul tema del valore delle differenze, il percorso intrapreso da D.IT e tanto caro a Centrale e Soci. L’intervento ha evidenziato la diversità come elemento essenziale per la creazione di ricchezza e di crescita di qualsiasi sistema. A maggior ragione per D.IT e le proprie associate, per cui la diversità come retailer diventa impegno, ricchezza e responsabilità anche verso i territori nei quali si opera. A seguire lo speech di approfondimento sugli scenari socio economici di Maurizio Morini, Direttore della Fondazione di Ricerca Istituto Carlo Cattaneo, per concludersi con una tavola rotonda che ha visto alternarsi i Soci della compagine distributiva.

Secondo Morini il sistema va ripensato in una logica globale e maggiormente redistributiva, dove cultura e educazione vanno messe al servizio di un nuovo risorgimento imprenditoriale e sociale.

Morini individua alcuni tratti caratterizzanti D.IT e su cui deve continuare a puntare: la qualità dei freschi, la presenza del personale e l’italianità e regionalità dei prodotti.

Dal punto di vista operativo, questo significa adottare alcune parole chiave: economia circolare e lotta allo spreco, design della proposta distintivo, qualità organica dell’offerta, ruolo del biologico primario, alto livello di servizio, italianità al centro, progetti di educazione del cliente, integrazione con le comunità locali.

La tavola rotonda vede poi alternarsi al microfono alcune figure di spicco dell’impresa distributiva. Francesco Del Prete (Cedi Sigma Campagna), Presidente D.IT, ha illustrato il percorso e le alleanze del retailer, mentre Oreste Santini (Consorzio Europa), Vice Presidente D.IT, ha analizzato il rapporto con il cliente e l’importanza della relazione diretta.

Parola quindi ad alcuni membri del Consiglio di Amministrazione: Donatella Prampolini (Realco) sul tema delle relazioni istituzionali; Rina Sopranzetti (Coal) sulla gestione dei negozi che devono puntare su conoscenza e relazione con il territorio, localismi, efficienza ed efficacia; Elpidio Politico (Distribuzione Sisa Centro Sud) sulle sinergie sul territorio in chiave di efficienza di processo; Giuseppe Sammaritano (Sisa Sicilia) sulla gestione dei Cedi.

L’incontro ha testimoniato come il valore sociale e la presenza sui territori, uniti alla continua propensione all’innovazione, siano la chiave per costruire relazioni, fidelizzare e soddisfare i bisogni dei clienti, alimentando così percorsi di eccellenza.

D.IT è e continuerà ad essere laddove sono i clienti.

04 dicembre Opificio Golinelli Bologna Maurizio Morini